La Repubblica Veneta - Tempo Libero - Festival del Viaggiatore
 
 
 
La Repubblica Veneta

Italimmobiliare
 
 
 
 
 
TEMPO LIBERO
Share |
 
PREMIO SEGAFREDO ZANETTI CITTA’ DI ASOLO
Festival del Viaggiatore
25-26-27 Settembre 2015, uno dei Borghi più belli d'Italia, patria di elezione di uomini e donne di mondo e cenacolo di artisti, spalanca le porte ai viaggiatori d'oggi. Un’anticipazione sugli ospiti: ci sarà anche Concita De Gregorio...

Meta e punto di partenza, ma anche fonte di ispirazione e luogo del cuore: il delizioso centro in provincia di Treviso, adagiato sui colli come una assopita nave del tempo, apre i propri salotti e giardini alla prima edizione di un evento dalla duplice anima, letteraria - il premio - e libera - il festival, che nasce dall’antica predisposizione all’accoglienza degli asolani e dalla volontà di risvegliare l’anima intellettuale e innovatrice del paese.
Un’anticipazione sugli ospiti: ci sarà anche Concita De Gregorio.
Definita da Giosuè Carducci “la Città dei cento orizzonti” e selezionata tra i borghi più belli d’Italia, Asolo (Treviso) ospiterà il 25, 26, 27 settembre 2015 la prima edizione del Festival del Viaggiatore e del Premio letterario Segafredo Zanetti – Città di Asolo: un duplice evento, ideato dall’Associazione InArtEventi – cultura in movimento, che si colloca nel panorama nazionale come prima manifestazione dedicata al viaggiatore, non limitandosi all’accezione geografica ma comprendendo ogni tipologia di percorso presupponga una partenza, un’avventura e una meta finale.
Il Festival del Viaggiatore nasce dall’idea di rilanciare il bellissimo borgo storico, che sta via via spegnendosi, come purtroppo accade a molti piccoli centri ricchi di storia e fascino ma fuori dalle rotte del turismo in Italia.
Asolo (dal latino asylum, rifugio, privilegiata residenza scelta da chi desidera lenire gli affanni, vivere in pace, creare) è stato nei secoli cenacolo di artisti e rifugio di viaggiatori e personaggi internazionali, dalla Duse a Freya Stark, dal Canova al Palladio, dal Malipiero a Carlo Scarpa. Un luogo magico, espressione di un territorio unico eppure aperto al mondo, con radici ben piantate nella tradizione ma pronto ad aprirsi alle novità e al futuro. Perché non cogliere il testimone di una tradizione tanto ricca?
Il viaggiatore che si vuole intercettare non è solo colui che va per il mondo o che viaggia tra le arti, ma anche chi ha un bagaglio di esperienze, una storia da raccontare, un punto di vista da condividere o una visione di futuro. Dunque non solo viaggio verso una meta geografica, ma anche verso traguardi creativi, etici, di gusto, ecc. oppure considerato per il proprio valore intrinseco, come percorso di crescita, sentimentale, imprenditoriale, sensoriale e molto altro ancora. A questo viaggiatore sarà svelata una Asolo inedita, che aprirà per lui luoghi privati e spesso sconosciuti e che si ripopolerà di voci, racconti e suggestioni.
“Sarà un festival diffuso, che coinvolgerà l’intero borgo con i suoi luoghi più prestigiosi, e partecipato: - ha spiegato Emanuela Cananzi, direttrice artistica dell’evento - gli asolani apriranno spontaneamente i luoghi privati ed è questo il futuro della manifestazione, che si rendano via via accessibili gli angoli più intimi, una costruzione dal basso”.
Asolo si trasformerà per tre giorni in un salotto a cielo aperto, dove incontrare i viaggiatori, provenienti dalla narrativa, dalla saggistica e dalla letteratura per ragazzi, ma anche dal mondo della comunicazione, dell’arte, dal teatro, dalla musica. Essi racconteranno le loro storie seduti nei caffè, nei giardini privati delle ville asolane, nel teatro dedicato alla Duse, in Villa Cipriani, nel terrazzino di Contrada Belvedere a Palazzo Serena, nella Loggia della Ragione, nelle Scuderie di Villa Cipressina ed anche nella splendida Gipsoteca del Canova a Possagno, ricreando l’atmosfera intellettuale e innovatrice che caratterizzò il borgo soprattutto nell’Ottocento e Novecento. La tre giorni diventerà un susseguirsi di incontri con scrittori, giornalisti, artisti, architetti, musicisti: molti i nomi di calibro nazionale attesi. Tra questi ci sarà la giornalista e scrittrice Concita De Gregorio e sono poi già confermati i sei finalisti del Premio Segafredo Zanetti – Città di Asolo (individuati dal consiglio direttivo), anima letteraria del Festival: Lorenzo Marone, in gara con “La tentazione di essere felici (Longanesi), Fulvio Ervas, con “Tu non tacere” (Marcos y Marcos), Marco Franzoso, con “Gli invincibili” (Einaudi), Paola Capriolo, con “Mi ricordo” (Giunti), Marco Peano, con “L’invenzione della madre” (Minimum fax), e la giornalista e conduttrice radiofonica e televisiva Francesca Barra, con “Verrà il vento e ti parlerà di me” (Garzanti). Il vincitore sarà proclamato domenica 27 settembre pomeriggio al Teatro Duse, eletto dalla Giuria del Castello, formata da tecnici (giornalisti e docenti universitari - sezione della giuria detta il Cenacolo) e da cittadini (sezione della giuria soprannominata gli Asolani).
“Festival e Premio – ha sottolineato Marco Comellini, direttore marketing di Segafredo Zanetti Spa, main sponsor dell’evento – contribuiscono a potenziare la riaffermazione culturale di Asolo, in linea con la visione di Segafredo Zanetti, che sostiene la cultura, la bellezza e i piaceri della vita (in primis il caffè!). Il Premio, in particolare, incarna il nostro pensiero: mantenere saldo il legame con le origini aprendosi a scenari nuovi e più ampi”.
“Come amministrazione – ha aggiunto Gerardo Pessetto, assessore alla cultura del Comune di Asolo – appoggiamo e apriamo la città al Festival, con cui condividiamo l’idea di promozione: di qualità, in continuità con la storia e la tradizione del borgo”.
E poi, per scoprire la Asolo più intima e preziosa, Bellasolo organizzerà visite guidate che condurranno i partecipanti attraverso i luoghi ma anche i personaggi, le gesta, le legende che ancora vivono nel borgo. Iscrizione con quota di partecipazione fissa (per info www.bellasolo.it).
“Quindi la sede del Festival del Viaggiatore – ha spiegato Emanuela Cananzi - è tutto il borgo d’Asolo, con il desiderio che, nel tempo, tutti i viaggiatori vengano accolti nelle case, nei giardini, nei magnifici spazi privati degli asolani, aperte al pubblico per l’occasione. Un festival che aderisca completamente al tessuto culturale del luogo, amplificandone il respiro e il prestigio”.
La manifestazione sarà un evento per tutti, con proposte sia per gli adulti sia per bambini e ragazzi. Per i più piccoli ci saranno i laboratori organizzati da Giocamondo, mentre per i ragazzi dai 6 anni in su la giovane associazione Asolo ReAttiva proporrà la “Biblioteca vivente”, biblioteca dove i “libri” saranno persone in carne e ossa che si attribuiscono un titolo a partire da un aspetto della propria identità e racconteranno ai "lettori" la propria storia, e la “Passeggiata tra le Leggende”, un percorso itinerante che spazierà tra la dimensione della realtà e la dimensione del fantastico, guidando i viaggiatori alla scoperta dei miti, dei misteri e delle leggende asolane visitandone scorci e paesaggi.
L’evento è patrocinato dal Comune di Asolo, dal Comune di Possagno, dall’IPA Diapason, dalla Fondazione Antonio Canova e sostenuto dalla Segafredo Zanetti S.p.A..

Per informazioni: www.festivalviaggiatore.it, www.inarteventi.it

13/07/2015 | 10.46
 
 
EDITORIALE
C'è chi si compra un'isola greca e chi non ha un Paese che lo accoglie
 
 
APPUNTAMENTI
 
 
PHOTOGALLERY
Summer Voice 2015 Ceregnano
Da Trecenta a Milano in bici
Costina Day 2015
BB King in concerto
Biennale Arte Venezia 2015
Guadagnolo, le opere
Visualizza tutte    
 
 

IN EVIDENZA
Auto e moto d’epoca,
esenzione per tutti:
non occorre più l’iscrizione
all’Asi o al Fmi

 

Iva sulla Tia, per la Corte
di Cassazione non è dovuta.
I consumatori possono
chiedere il rimborso

 

Operatori telefonici scorretti
e molesti:
ecco come difendersi
dalle trappole

 

Tassa di concessione
governativa sui cellulari: ecco
come chiedere il rimborso

 

Diritto al recesso per acquisti
a casa o online:
ecco come farlo valere

 

Accertata la malattia, il lavoratore è libero di uscire 

 

Ecco cosa fare quando ci clonano la carta di credito o il bancomat

 

Energia elettrica:
come trovare la migliore offerta

 

La multa è valida anche se il giallo del semaforo dura poco

 

 

 
METEO
 
 
OROSCOPO ON LINE

 
 

LINKS
ADICO Associazione
Difesa Consumatori

 

GUERRATO Spa

 

Socialista LAB

 

 
 
 
  Supplemento telematico a "La Repubblica Veneta" Aut. Trib. Ro n.11/84.
Powered by Internetimage.it [Web Agency] | Copyright © 2008 - NOTE LEGALI