La Repubblica Veneta - Societa' - Campagna Social contro l'abbandono degli animali: per dire NO ad un gesto atroce e incivile
 
 
 
La Repubblica Veneta

Parent Project
 
 
 
 
 
SOCIETA'
Share |
 
Campagna Social contro l'abbandono degli animali: per dire NO ad un gesto atroce e incivile
Migliaia di cittadini e i loro amici a 4 zampe protagonisti della campagna Fai un grande (abban)DONO promossa dal centro Commerciale Il Porto con il sostegno della Lega Nazionale per Difesa del cane sezione di Rovigo. Straordinario riscontro sul web...

Si stima che ogni anno in Italia siano abbandonati in media 130 mila animali tra cani e gatti e il massimo picco di abbandoni di animali si registra in estate: circa 60.000 nei mesi di giugno, luglio e agosto, 20.000 al mese. Il loro destino purtroppo è tragico: l’80 per cento, in base alle statistiche, muore. Chi sopravvive e non viene soccorso diventa un randagio.
Tantissimi vengono uccisi in incidenti stradali, pericolosi anche per l’uomo: si calcola che gli incidenti provocati da animali abbandonati siano almeno 4.000 all’anno.
Coloro che abbandonano il proprio animale per strada, dopo averci giocato, averlo accarezzato e coccolato, pensa alle conseguenze del suo gesto?
E non parliamo solo del fatto che l’abbandono è un reato, punito con l''arresto fino ad un anno o con l''ammenda da 1.000 a 10.000 euro.
Ci riferiamo a ciò che accade dopo quell’istante in cui l’animale viene lasciato solo: si ritrova all’improvviso in un luogo sconosciuto e senza più il riferimento della famiglia di cui faceva parte.
Spaventato, diventa molto facilmente vittima di incidenti, rischia di morire di stenti o a causa di maltrattamenti, oppure è costretto a trascorrere tutta la vita nei canili gestiti da associazioni di volontariato o, peggio, in terribili canili-lager.
La Dichiarazione universale dei diritti dell''animale sancisce all''art. 6[8] che «L''abbandono di un animale è un atto crudele e degradante». Ecco allora che ogni anno si moltiplicano i messaggi di sensibilizzazione, gli spot, i video, le campagne per contribuire alla diminuzione di questo triste fenomeno.
Anche il Polesine fa la sua parte grazie alla campagna Fai un grande abbanDONO, promossa dal Centro Commerciale Il Porto di Adria con il sostegno della Lega Nazionale per la Difesa del Cane, Sezione Provinciale di Rovigo.
È stato chiesto a tutti i cittadini di inviare una o più foto significative, simpatiche, divertenti o tenere del proprio compagno a quattro zampe, per sostenere insieme questo messaggio di civiltà attraverso i social network. La risposta è stata enorme, con oltre 25.000 persone state raggiunte dall’appello su facebook; tantissime le foto di amici a 4 zampe inviate, che sono state utilizzate per realizzare il video spot pubblicato sulla pagina facebook del Centro https://www.facebook.com/ccilporto.
Mi piace e condivisioni, arrivate a migliaia, confermano che la nostra comunità è unita a favore della civiltà e del rispetto, contro la barbarie dell’abbandono.
Il successo della campagna è davvero straordinario e inaspettato – dice il Direttore de Il Porto Antonio Impedovo – e questo non può che essere motivo di grande soddisfazione per il nostro centro. È un successo possibile solo grazie alle migliaia di cittadini che stanno sostenendo il nostro impegno, delle associazioni, delle persone che hanno inviato le foto dei loro amici. Un grazie di cuore a tutti loro, perché solo insieme possiamo fare qualcosa di concreto a favore di questa campagna di civiltà.
Per chiedere consigli e numeri utili nel caso in cui si incontri un animale abbandonato o ferito: Lega Nazionale per la Difesa del Cane, Sezione Provinciale di Rovigo, c/o Rifugio CIPA, Via Argine Zucca 3/e Fenil del Turco – Tel. 0425 4768350425 476835.
Non lasciate i cani vaganti al loro destino – suggerisce la Lega del Cane di Rovigo - chiamate i Vigili o il 118. Il Vostro sarà un gesto responsabile perché toglierà un pericolo per gli automobilisti, sicuramente salverà la vita al cane e gli permetterà di essere accudito e adottato! Chi assiste a un caso di abbandono ha il dovere di denunciare alle forze dell''ordine (Carabinieri/Polizia di Stato/Corpo Forestale/Polizie locali) i colpevoli. Perché l''abbandono è un reato, oltre ad essere una barbarie inaccettabile.

24/07/2015 | 12.12
 
 
EDITORIALE
C'è chi si compra un'isola greca e chi non ha un Paese che lo accoglie
 
 
APPUNTAMENTI
 
 
PHOTOGALLERY
Summer Voice 2015 Ceregnano
Da Trecenta a Milano in bici
Costina Day 2015
BB King in concerto
Biennale Arte Venezia 2015
Guadagnolo, le opere
Visualizza tutte    
 
 

IN EVIDENZA
Auto e moto d’epoca,
esenzione per tutti:
non occorre più l’iscrizione
all’Asi o al Fmi

 

Iva sulla Tia, per la Corte
di Cassazione non è dovuta.
I consumatori possono
chiedere il rimborso

 

Operatori telefonici scorretti
e molesti:
ecco come difendersi
dalle trappole

 

Tassa di concessione
governativa sui cellulari: ecco
come chiedere il rimborso

 

Diritto al recesso per acquisti
a casa o online:
ecco come farlo valere

 

Accertata la malattia, il lavoratore è libero di uscire 

 

Ecco cosa fare quando ci clonano la carta di credito o il bancomat

 

Energia elettrica:
come trovare la migliore offerta

 

La multa è valida anche se il giallo del semaforo dura poco

 

 

 
METEO
 
 
OROSCOPO ON LINE

 
 

LINKS
ADICO Associazione
Difesa Consumatori

 

GUERRATO Spa

 

Socialista LAB

 

 
 
 
  Supplemento telematico a "La Repubblica Veneta" Aut. Trib. Ro n.11/84.
Powered by Internetimage.it [Web Agency] | Copyright © 2008 - NOTE LEGALI