La Repubblica Veneta - Mostre - Tornano gli appuntamenti mensili con l’arte presso il Circolo Pink di Verona
 
 
 
La Repubblica Veneta

Parent Project
 
 
 
 
 
MOSTRE
Share |
 
PINK PANTER
Tornano gli appuntamenti mensili con l’arte presso il Circolo Pink di Verona
Tornano gli appuntamenti mensili con l’arte presso il Circolo Pink di Verona e la rassegna WekEnd in mostra. Si parte venerdì 12 dicembre con la mostra Pink Panter dell'artista veronese Ivano Tagetto...

Tornano gli appuntamenti mensili con l’arte presso il Circolo Pink di Verona e la rassegna WekEnd in mostra. Si parte venerdì 12 dicembre con la mostra Pink Panter dell’artista veronese Ivano Tagetto, un compendio della sua arte degli ultimi 15 anni. Inaugurazione ore 18.30

Tornano da venerdì 12 dicembre gli appuntamenti con l’arte del circolo Pink di Verona, che si conferma luogo aperto all’espressione nelle sue forme più diverse con la rassegna WekEnd in
mostra, giunta alla sua terza edizione, e che proporrà ogni mese un’esposizione di un diverso artista. Si comincia con la mostra Pink Panter (inaugurazione ore 18.30), e una panoramica nell’opera degli ultimi 15 anni di Ivano Tagetto, veronese classe 1965, pittore da sempre votato a una ricerca profonda e autentica della verità. La sua pittura si avvicina talvolta al minimale, all’essenza, attraverso percorsi molteplici ed inesauribili, mai stabili visto che il suo interesse non è tanto diretto al risultato di una tecnica o dell’altra, ma all’iter eruttivo del momento creativo. Altre volte Tagetto dà forma a città e uomini, ad animali e spiriti che animano il suo grande
cuore, ancorato alla necessità di percepire la materia di cui siamo fatti e la sua continua trasformazione, dando corpo, attraverso l’arte, a sensazioni, emozioni ed intuizioni.
La sua arte mette in correlazione osservazioni sul tempo e sul ritmo spaziale e musicale con osservazioni sullo spirito. Spazia nei meandri dell’anima umana e dei luoghi, assorbe e restituisce, elevandola a poesia, la vita di tutti i giorni. “Vissuta tutta, forse troppo. Osservata bene, forse troppo. Capita, mangiata, vomitata, ironizzata e finalmente compresa”, come scrive lo stesso artista. Il titolo della mostra, Pink Panter, non è altro che un gioco di parole, dal suono e dal significato intuitivo, che si lega al luogo che la ospita e al bambino che ancora vive nell’uomo, per cui “Pink Panter suona un po’ come bau-settete, o come un’altra mostra che ho fatto
una volta, intitolata Blu-cat”. In mostra lavori anche molto diversi tra loro, per soggetti e per tecniche, ma tutti accomunati da un ritmo e una musica che diventano colore e materia, vuoti e pieni, sussurri che invitano ad addentrarsi in un viaggio nell’immaginario sopito.
Per presentarlo scrive Isabella Dilavello “Ivano Tagetto è uno sperimentatore alla continua ricerca del giusto fertilizzante per le sue creazioni/creature che tra le sue dita danzano prendendo forma
ora di uccelli-angeli, ora di aperti cancelli-pentagramma, ora di un giorno che splende in piena notte. Ciò che guida il suo lavoro è la luce, la visione di un diverso e possibile futuro di pienezza e
consapevolezza, dove lo spazio e il tempo si abbracciano e si sciolgono senza limiti, a recuperare la dimensione dell’anima”. 

Il Circolo Pink

Il Circolo Pink è una Associazione culturale e di promozione sociale
non a scopo di lucro, costituita da persone impegnate in un percorso di riconoscimento dei diritti umani e di cittadinanza ed, in particolare, per l’affermazione del diritto all’identità personale, qualunque essa sia. Uno spazio alternativo e vivibile da tutti nella Veronetta dell’integrazione, che oltre alla politica vuole fare e promuovere cultura. Al piano inferiore è stato ricavato lo spazio
espositivo che, foderato di pannelli bianchi ed illuminato appositamente, può accogliere le tipologie più variegate dell’espressione artistica, in linea con l’apertura che da sempre caratterizza le attività del Circolo. Ed è proprio in quest’ottica che si è lavorato alla nuova rassegna che vedrà in mostra ogni mese, in uno "spazio - tempo" per scelta limitato, ovvero la sede del Pink nei
fine settimana, artisti molto diversi tra loro, con l’idea sottintesa di dare a Veronetta e alla città un luogo espositivo alternativo, a partire dai fine-settimana dedicati alla cultura e all’arte in
tutte le sue forme ed espressioni. Le inaugurazioni avverranno sempre di venerdì alle 18.30, alla presenza degli artisti.

La mostra sarà aperta anche il sabato, dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00. Il circolo Pink si trova in via Scrimiari 7/a, Verona. Info circolo 045 8065911
 

11/12/2008 | 1742
 
 
EDITORIALE
C'è chi si compra un'isola greca e chi non ha un Paese che lo accoglie
 
 
APPUNTAMENTI
 
 
PHOTOGALLERY
Summer Voice 2015 Ceregnano
Da Trecenta a Milano in bici
Costina Day 2015
BB King in concerto
Biennale Arte Venezia 2015
Guadagnolo, le opere
Visualizza tutte    
 
 

IN EVIDENZA
Auto e moto d’epoca,
esenzione per tutti:
non occorre più l’iscrizione
all’Asi o al Fmi

 

Iva sulla Tia, per la Corte
di Cassazione non è dovuta.
I consumatori possono
chiedere il rimborso

 

Operatori telefonici scorretti
e molesti:
ecco come difendersi
dalle trappole

 

Tassa di concessione
governativa sui cellulari: ecco
come chiedere il rimborso

 

Diritto al recesso per acquisti
a casa o online:
ecco come farlo valere

 

Accertata la malattia, il lavoratore è libero di uscire 

 

Ecco cosa fare quando ci clonano la carta di credito o il bancomat

 

Energia elettrica:
come trovare la migliore offerta

 

La multa è valida anche se il giallo del semaforo dura poco

 

 

 
METEO
 
 
OROSCOPO ON LINE

 
 

LINKS
ADICO Associazione
Difesa Consumatori

 

GUERRATO Spa

 

Socialista LAB

 

 
 
 
  Supplemento telematico a "La Repubblica Veneta" Aut. Trib. Ro n.11/84.
Powered by Internetimage.it [Web Agency] | Copyright © 2008 - NOTE LEGALI