La Repubblica Veneta - Attualita' - Cancellati 8 treni in partenza da Montebelluna
 
 
 
La Repubblica Veneta

Luciano Rizzato
 
 
 
 
 
ATTUALITA'
Share |
 
ATTUALITA'
Cancellati 8 treni in partenza da Montebelluna
Puppato: “Situazione svilente, necessario attivare un tavolo tra Regione, Province e Comuni”...

Il sindaco di Montebelluna, Laura Puppato, commenta la grave situazione che si è andata a creare dopo la cancellazione di ben 8 corse in partenza dalla stazione ferroviaria di Montebelluna sulla linea Montebelluna-Treviso, che verranno sostituite con un servizio di autobus. A questo si aggiungono le varie lamentele che giungono da molti cittadini sui disservizi verificatisi nelle ultime settimane, e che riguardano in particolare il treno delle 06.45, soppresso in alcune giornate senza spiegazione.
“E’ deprimente – commenta il primo cittadino di Montebelluna – vedere che tutti gli sforzi fatti per realizzare una struttura sempre più efficiente, dotarla di tutti i servizi necessari per favorire l’utenza ed offrire un servizio di qualità, come il parcheggio scambiatore recentemente inaugurato proprio assieme a RFI, le piste ciclabili, il bike sharing ed il prossimo progetto di realizzare un parcheggio custodito per le biciclette, vengano vanificati in questo modo. Ed è ancora più deprimente venire a conoscenza del fatto che saranno soppressi delle corse che costituiscono un servizio essenziale per tanti utenti e pendolari attraverso le pagine dei giornali o dalle e-mail di lamentela, assolutamente motivate, da parte dei cittadini. Questo atteggiamento svilisce un servizio di primaria importanza per il nostro territorio e per la tutela dell’ambiente. Svilisce inoltre il nostro impegno nel cercare di promuovere un mobilità sostenibile ed un sistema di interconnessione tra i diversi mezzi di trasporto. Questo provvedimento, poi, segue purtroppo la linea di alcune scelte scellerate che sta facendo questo Governo, che si sviluppano nella direzione esattamente contraria a quella di una seria politica ambientale.
Così si rischia di depauperare ancora di più un territorio già povero di servizi essenziali di trasporto pubblico locale con politiche sterili, senza prospettive.
Non ci resta che esprimere quindi la nostra contrarietà e disappunto per il disagio che sta subendo la Comunità di Montebelluna e dei Comuni vicini. Assieme a RFI abbiamo costruito un percorso per la riqualificazione dell’ex scalo merci e della stazione ferroviaria, che ora non sta producendo i risultati sperati. Disappunto che cresce in relazione al fatto che i 100 milioni di euro previsti per il sistema metropolitano di superficie, strumento lungamente atteso e voluto dal Veneto, che si configurerebbe come mezzo ideale in questa area cosiddetta metropolitana, così densamente abitata, progetto per la quale stiamo lavorando con gli enti preposti, sono stati dirottati a favori di altre Regioni e di altre spese. Così al posto di potenziare le reti locali, si preferisce togliere altre risorse e tagliare i servizi.
Chiedo quindi spiegazioni a Ferrovie dello Stato ed all’assessore regionale competente che, verbalmente pare intenzionato a muoversi per cercare di risolvere questa situazione. Ora vogliamo fatti e su questo desidero assicurargli che il territorio sarà al suo fianco per attuare tutte le azioni che ha dichiarato di voler fare. Vogliamo lavorare attivamente su questo.
Non intendiamo assistere senza far nulla ad un ulteriore smantellamento di un sistema ferroviario già parzialmente impoverito, quando al contrario sarebbe necessario potenziarlo alla luce della grande domanda da parte degli utenti del servizio, in crescita. Credo sia schizofrenico concentrarsi su opere come l’Alta Velocità senza la necessaria diramazione nel paese, dimenticando i servizi di trasporto pubblico locale, più prossimi ai cittadini.
Il mio appello va alla Regione ed in particolare alle Province di Treviso e Belluno che si erano già incontrate su questo, anche sollecitate dal nostro Comune. Ridurre il numero di treni su tale tratta, importante collegamento tra Treviso ed il Feltrino, è estremamente pesante anche per loro.
Chiediamo di attivare un tavolo con Ferrovie dello Stato, RFI, Regione e le due Province per trovare una soluzione seria e condivisa. Abbiamo la forza per creare in alcune tratte un sistema ferroviario locale gestito direttamente dai Comuni, Province e Regione con l’ausilio delle imprese. Si possono affittare alcune linee da RFI, come hanno già fatto in Friuli e in Trentino Alto Adige. Basta che ci sia la volontà di fare. A questo punto dobbiamo chiederci che futuro vogliamo davvero per il nostro sistema ferroviario locale, che futuro vogliamo per la mobilità del nostro Paese e per venire incontro alle esigenze dei cittadini. Chiedo a tutti uno sforzo per procedere con forza a dispetto dell’inconsistenza della politica nazionale ed ad autentico vantaggio della nostra realtà locale” conclude il sindaco Puppato.


Questa la lista dei treni cancellati e sostituiti con autocorse:

5856 da TV 7,35 arriva a Montebelluna 8,00
5859 da Montebelluna 8,51 a TV 9,14
5858 da TV 9,16 a Montebelluna 9,41
5861 da Montebelluna 9,50 a Tv 10,18
5872 da TV 16,30 a Montebelluna 16,55
5873 da Montebelluna 17,27 a TV 17,51
5884 da TV 20,32 a Montebelluna 20,58
5883 da Montebelluna 21,11 a TV 21,35
 

12/12/2008 | 1531
 
 
EDITORIALE
C'è chi si compra un'isola greca e chi non ha un Paese che lo accoglie
 
 
 DIARIO...

Il Cavalier Serpente...

Genio e sregolatezza. Perfidie di Stefano Torossi. Venerdì 24, concertone di Giovanni Allevi, pianoforte solo, alla Cavea dell’Auditorium Parco della Musica a Roma. In attesa dell’evento abbiamo pensato di piluccare qualche acino dal grappolo dei suoi pensieri, da un’intervista recente che il Maestro ha rilasciato ad Alessandro Sgritta...

La Repubblica Veneta abbraccia 
tutti i suoi lettori con questo video:

MOSTRA UNA GIORNATA MEMORABILE

Il Voto alle donne, 
intervista ad Antonella Bertoli
a cura di Telereggio

[selezionare su Video del 6 nov. il titolo "Voto alle donne"]

 

 
APPUNTAMENTI
 
 
PHOTOGALLERY
Summer Voice 2015 Ceregnano
Da Trecenta a Milano in bici
Costina Day 2015
BB King in concerto
Biennale Arte Venezia 2015
Guadagnolo, le opere
Visualizza tutte    
 
 

IN EVIDENZA
Auto e moto d’epoca,
esenzione per tutti:
non occorre più l’iscrizione
all’Asi o al Fmi

 

Iva sulla Tia, per la Corte
di Cassazione non è dovuta.
I consumatori possono
chiedere il rimborso

 

Operatori telefonici scorretti
e molesti:
ecco come difendersi
dalle trappole

 

Tassa di concessione
governativa sui cellulari: ecco
come chiedere il rimborso

 

Diritto al recesso per acquisti
a casa o online:
ecco come farlo valere

 

Accertata la malattia, il lavoratore è libero di uscire 

 

Ecco cosa fare quando ci clonano la carta di credito o il bancomat

 

Energia elettrica:
come trovare la migliore offerta

 

La multa è valida anche se il giallo del semaforo dura poco

 

 

 
METEO
 
 
OROSCOPO ON LINE

 
 

LINKS
ADICO Associazione
Difesa Consumatori

 

GUERRATO Spa

 

Socialista LAB

 

 
 
 
  Supplemento telematico a "La Repubblica Veneta" Aut. Trib. Ro n.11/84.
Powered by Internetimage.it [Web Agency] | Copyright © 2008 - NOTE LEGALI